Home » Natura e territorio » Aree di protezione

Zona B o riserva generale orientata

Con il termine riserva generale orientata si identificano quelle zone che contengono luoghi di particolare valore per la conservazione del patrimonio naturalistico e paesaggistico. Tali zone possono tollerare usi umani, come la ricerca e alcune forme di attività ricreative, se pure in modo controllato.

Esse sono sedi di attività turistiche con una fruizione rispettosa dell'ambiente o di itinerari didattici e di attività orientate alla conservazione o miglioramento dei valori naturalistici e paesistici, anche attraverso il mantenimento delle attività agro-silvo-pastorali tradizionali.
Il Piano del Parco dell'Antola individua come Zona B una sola area in corrispondenza delle Rocche del Reopasso, quale emergenza geomorfologica che caratterizza il paesaggio della Val Vobbia. Le Rocche appartengono ad una particolare formazione rocciosa denominata conglomerato di Savignone costituita da estesi affioramenti di sedimenti marini che risalgono all'epoca oligocenica. Gli obiettivi da perseguire sono la conservazione delle formazioni di conglomerato, della flora e della fauna e la promozione di una fruizione consapevole. In ragione della natura della Riserva, sono ammesse le sole attività volte alla sua conoscenza e a preservarne l'integrità, nonché le attività escursionistiche e alpinistiche esclusivamente lungo i tracciati esistenti.

Condividi su