Home » Natura e territorio » Il Territorio del Parco

Alta Valle Scrivia

Al di là dello spartiacque appenninico la Valle Scrivia appare come l'ideale prolungamento delle valli Polcevera e Bisagno. Lungo la tortuosa salita verso il passo dei Giovi, è difficile non notare ai bordi della carreggiata sontuosi cancelli dai quali si intravedono ville circondate da verdi parchi, case finemente decorate con stucchi oppure fontane dalle quali sgorgano giochi d'acqua ricercati.

Alta Valle Scrivia Siamo nell'alta Valle Scrivia, dove le famiglie patrizie genovesi che occupavano un seggio nel Maggior Consiglio venivano a riposarsi lontano dalle contese senatoriali di Palazzo Ducale. I due capisaldi economici della Valle Scrivia sono Ronco Scrivia - con il vicino castello di Borgo Fornari - e Busalla, dove a Villa Borzino, in un palazzo in stile neoclassico circondato da un ampio parco collinare, si trova la sede del Parco Regionale dell'Antola. I paesi del Genovesato invitano i turisti a lunghe passeggiate all'ombra dei castagneti che qui crescono abbondanti. Crocefieschi è meritevole di una tappa per il Museo paleontologico e il Santuario di Nostra Signora della Guardia. Poco distante, sulla cima di una collina boscosa, un fortilizio sbarrava la strada ai nemici della Repubblica di Genova: il duecentesco castello e residenza padronale di Savignone. Da vedere anche la parrocchiale di S. Pietro costruita sulle fondamenta di un'antica abbazia, la sezione Archeologica del museo Storico Alta valle Scrivia e l'Ospedale settecentesco.
Le Rocche del Reopasso
Le Rocche del Reopasso
(foto di Carlo Valente)
Condividi su