Home » Natura e territorio

Biodiversità e Rete Natura 2000

Il testo della Strategia Nazionale per la Biodiversità (documento di cui il nostro Paese si è dotato quale strumento di integrazione delle esigenze di conservazione ed uso sostenibile delle risorse naturali nelle politiche nazionali di settore, in coerenza con gli obiettivi previsti dalla Strategia Europea per la Biodiversità) definisce la biodiversità come "La varietà degli organismi viventi, la loro variabilità genetica e i complessi ecologici di cui fanno parte".

A partire dalla fine degli Anni '80, la comunità scientifica, i governi e l'opinione pubblica, hanno preso progressivamente coscienza di come la biodiversità costituisca uno dei cardini essenziali per il buon equilibrio degli ecosistemi naturali e per la stessa sopravvivenza della specie umana.

Si è così passati da strategie di conservazione focalizzate sulla protezione di singole specie, a una visione più complessa e articolata che ha trovato il suo fondamentale riconoscimento istituzionale con la Convenzione sulla Biodiversità, che i governi di tutto il mondo hanno sottoscritto nel corso dello storico Earth Summit di Rio del 1992 e che riconosce come assolutamente prioritaria la necessità di conservare le specie selvatiche assieme agli habitat naturali e seminaturali, ponendosi l'obiettivo di "anticipare, prevenire e attaccare alla fonte le cause di significativa riduzione o perdita della diversità biologica".
Condividi su