Home » Escursionismo e outdoor » Escursionismo

Valico di San Fermo - Passo Sesenelle - Monte Buio

A piedi         
  • Partenza: Valico di San Fermo (Vobbia)
  • Arrivo: Monte Búio
  • Difficoltà: E - Escursionistico
  • Come arrivare:
    Accesso stradale: da Vóbbia si risale la valle superando Vallenzona e Piani. Quasi sulla sommità si prende a destra la diramazione per San Clemente e subito si arriva al Valico di San Fermo
  • Tempo di percorrenza: 1 ora / 1 ora e 10 minuti
  • Dislivello: + 273

tinerario: fino al Passo Sesenelle il percorso è contrassegnato dal segnavia "tre pallini gialli" e dalle strisce bianco-rosse del sentiero CAI 200, ma occorre fare attenzione in corrispondenza di alcuni bivi. Dal Valico di San Fermo (1129 m, edicola sacra) si prende una strada sterrata (tabellone del Parco Antola e cartelli) che sale verso sud sullo spartiacque Vobbia-Borbera.

Lasciando a sinistra l'ampia sterrata che piega verso il Vallone di Berga, si continua in piano, poi si svolta a destra per imboccare una carrareccia che, dopo un tratto ripido, si trasforma in sentiero. Siamo poco sotto al Monte Sopra Costa e a sinistra si aprono inconsuete vedute su Berga e Agneto.

Al bivio successivo si va a sinistra, lasciando a destra un valico e, continuando in leggera salita, si arriva al Passo Sesenelle (1256 m, 35-40 minuti dal Valico di San Fermo). Qui s'incontra l'itinerario n. 31 proveniente da Vallenzona, contraddistinto da un "quadrato giallo pieno".

Lasciando a sinistra il quadrato giallo che punta verso il Monte Antola, si seguono i segnavia bianco-rossi del sentiero CAI 200, che, lungo lo spartiacque, salgono decisi fino all'ampia cima del Monte Buio (1402 m, 25-30 minuti dal Passo Sesenelle).

Itinerario tratto dal volume di A. Parodi e A. Schiavi "La catena dell'Ántola (113 escursioni tra Scrivia, Trebbia e Oltrepo, sui monti delle Quattro Province)", ed. Andrea Parodi, Cogoleto 2015 (www.parodieditore.it).

Fioritura di narcisi
Fioritura di narcisi
(foto di G. Roccatagliata)
 
Vetta del Monte Antola nel giorno della Festa di San Pietro
Vetta del Monte Antola nel giorno della Festa di San Pietro
(foto di Archivio Parco Antola)
 
Condividi su