Home » News ed Eventi » Notizie

Pietre Sonore - Per Sonar Organi: dogi, muiscisti, castellani e vignaioli

dal 19 luglio al 16 novembre

( Torriglia, 19 Luglio 19 )

 

"Dogi, musici, castellani e vignaioli" è il tema della 13^ edizione di Pietre Sonore - Per Sonar Organi: dal 19 luglio al 16 novembre concerti, proiezioni, visite guidate, conferenze, che porteranno alla ribalta antichi strumenti, musicisti di fama internazionale, castelli, antichi dogi, e moderni imprenditori, al fresco delle valli dell'entroterra.

Venerdì 19 e sabato 20 luglio, nella chiesa di S. Michele di Clavarezza (Valbrevenna), lo strumento costruito dalla Fabbrica d'Organi Lingiardi di Pavia nel 1904 e la coralità in Valle Scrivia saranno i protagonisti della serata: ad esibirsi saranno il Coro S. Croce di Crocefieschi, diretto da Rodolfo Bellatti, e il Coro Ascensione dei Giovi, diretto da Ennio Montaldo, con due concerti in forma di liturgia. Sabato 20, sempre nella chiesa di S. Michele di Clavarezza, l'organista di fama internazionale Paolo Bottini, oltre a brani del repertorio otto e novecentesco italiano ed europeo, improvviserà brani durante la proiezione di un filmato inedito (durata 12' ca.) girato nel paesino dell'entroterra ligure nel 1935.

Venerdì 26 luglio, nella chiesa di S. Andrea di Rocchetta a Cairo Montenotte, alle ore 21, l'Ensemble Mousiké diretto da Federico De Marchi eseguirà brani vocali e strumentali del '500 e '600 italiano. Nella chiesa è conservato uno strumento costruito da Tomaso I Roccatagliata nel 1675, che richiama ultimamente nella località della Val Bormida attenzione e musicisti da tutta Europa.

Domenica 4 agosto alle ore 18, nell'incantevole scenario del borgo rurale di Clavarezza, avrà luogo lo spettacolo scritto e interpretato da Lorenzo Satta "1615-1617: il serenissimo Bernardo da Clavarezza, divagazioni teatrali-musicali sul 91° doge della Repubblica di Genova". L'iniziativa è volta alla riscoperta della vita e degli incarichi internazionali di questo doge della Repubblica di Genova, originario del borgo omonimo dell'appennino ligure. Lorenzo Satta, giovane attore nato a Genova nel 1996, è allievo del Teatro Nazionale di Genova. È in scena dal 2015 con "Confusioni" di Alan Ayckbourn prodotto dalla Compagnia Italiana di Prosa e "Palp Fiscion" (riadattamento e regia di A. Bergallo e A. Begnini) al Politeama Genovese prodotto dal Centro di Formazione Artistica di Luca Bizzarri.

Giovedì 22 agosto alle ore 21 a Torriglia sarà la volta dell'organista Rodolfo Bellatti, che siederà all'organo Andrea Buzzoni del 1830, conservato nella chiesa di S. Onorato di Arles, recentemente restaurato. Ottenuto il Diploma di Solista nella classe d'organo del M° Guy Bovet presso la Musik-Akademie di Basilea, otto volte premiato in concorsi nazionali ed internazionali di interpretazione organistica, svolge regolare attività concertistica in U.E., Svizzera, Ucraina e Giappone.

Sabato 24 agosto alle ore 21 nella chiesa di S. Lorenzo di Orero a Serra Riccò, l'organista Paolo Gazzola suonerà lo storico organo Cavalli del 1910, recentemente restaurato. Docente di organo nella Scuola diocesana di Musica e Sacra Liturgia "L. Picchi" in Como, attualmente è organista della Missione Cattolica in lingua italiana di Winterthur (CH).

Lunedì 26 agosto, alle ore 21, nella chiesa di S. Martino di Ronco Scrivia, sarà la volta dell'Ensemble Arkansé diretto da Vera Marenco, che proporrà brani del repertorio sacro medioevale.

Venerdì 6 settembre, nella chiesa di S. Anna di Nenno (Valbrevenna), Giulio Piovani, docente di organo al Conservatorio "Luigi Canepa" di Sassari, suonerà lo strumento costruito da Camillo Guglielmo Bianchi nel 1861, vero gioiello dell'arte organaria di quel periodo, bisognoso di un urgente intervento di restauro. Precederà il concerto un divertente excursus nella storia e negli episodi che hanno caratterizzato i borghi della Valbrevenna, attraverso la presentazione, curata da Michele Guerci, del lavoro di catalogazione degli archivi storici parrocchiali curato da Arrigo Boccioni. Degustazioni di prodotti locali tipici prima e dopo il concerto.

Sabato 7 settembre, alle ore 17.30, nella sala polivalente del Comune di Montoggio, "Nuova vita per il Castello Fieschi di Montoggio, da bene monumentale a risorsa territoriale". A 10 anni dall'evento di Pietre Sonore volto a portare alla ribalta lo storico castello, quest'anno sarà il prof. Paolo De Vingo, dell'Università degli Studi di Torino, a coordinare la cordata di studiosi che presenteranno i progetti di manutenzione, restauro e rilancio del maniero. Seguirà alle ore 21, nel Santuario di Trefontane, concerto di Daniele Boccaccio, docente di organo al Conservatorio "Antonio Vivaldi" di Alessandria, sullo storico organo costruito dai fratelli Paoli nel 1894, restaurato nel 1998.

Domenica 15 settembre, a partire dalle 9.30, dopo il successo dell'edizione 2018, si ripeterà l'escursione alla scoperta di due borghi della Valbrevenna, sulle orme degli antichi mulattieri che transitavano su queste vie per acquistare e rivendere, anche nei paesi delle valli dei versanti piemontesi, il vino prodotto nelle rigogliose vigne della media valle. Durante il cammino alcune soste saranno accompagnate da letture tratte dal libro Vino dei nostri monti di Paolo Brassesco e Mauro Valerio Pastorino (Sagep edizioni, 2017). Ci si potrà così ritrovare nei luoghi citati nelle testimonianze orali e nei documenti storici. A metà percorso, presso una cascina recuperata immersa nel bosco, verrà offerta ai partecipanti una merenda casalinga. Appuntamento fissato alle ore 9.30 presso l'ampio parcheggio-piazzale di Clavarezza. La durata totale dell'escursione è di circa 3 ore. La partecipazione è libera; è obbligatorio l'abbigliamento idoneo per una escursione di media difficoltà (EE), ed in autonomia.

Venerdì 4 ottobre, nella chiesa di S. Siro di Struppa, l'archeologa Eleonora Torre presenterà al pubblico origini storiche, fatti, avvenimenti relativi alla zona di Struppa e ai suoi luoghi. Toponimi, curiosità, aneddoti, a partire dalle ore 18.

Domenica 6 ottobre, nella chiesa di S. Giovanni Battista di Aggio, alle ore 18.30, sarà Lorenzo Bardi, giovane organista genovese, ad esibirsi sullo storico organo di autore anonimo del XIX secolo conservato nella chiesa di S. Giovanni Battista di Aggio, e bisognoso di un intervento di restauro.

Sabato 16 novembre, alle ore 21, nella chiesa di S. Colombano di Moranego, protagonista della serata sarà l'organo Tomaso I Roccatagliata del 1721, di recente restaurato. A suonare sarà l'organista Tomas Gavazzi, primo posto assoluto al V International Organ Competition Agati Tronci (2017) e primo posto assoluto al I Concorso Organistico Internazionale Roccatagliata di Rocchetta Cairo (2018).

 

Pietre Sonore - Per Sonar Organi: dogi, muiscisti, castellani e vignaioli
Pietre Sonore - Per Sonar Organi: dogi, muiscisti, castellani e vignaioli
 
Condividi su